I luoghi

  • BARACCOPOLI a Roma
  • BIDONVILLE a Dakar
  • VILLA MISERIA a Buenos Aires

  • SLUM a Mumbai
  • FAVELA a Rio de Janeiro
  • GHETTO negli USA

  • Roma e il Polo romano agroalimentare

Roma è la sede delle principali Organizzazioni delle Nazioni Unite che si occupano di sicurezza alimentare, agricoltura e sviluppo sostenibile, quali l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), il Programma Alimentare Mondiale (WFP- PAM) e il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), alle quali ci si riferisce anche come il polo agro-alimentare romano.  A Roma ha, inoltre, un altro organismo internazionale che promuove la tutela della biodiversità e delle risorse genetiche come parte integrante della sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile: Bioversity International.

Benché organizzate in maniera autonoma e distinta, con mandati specifici che determinano le loro rispettive competenze ed attività, queste organizzazioni perseguono obiettivi complementari, facendo riferimento ad una visione comune: la lotta alla fame ed alla povertà, con particolare attenzione allo sviluppo rurale.

Inoltre, a conferma della centralità del settore agricolo e delle particolari competenze delle organizzazioni romane, Roma ospita anche la sede centrale dell’”High Level Task Force on the World Food Crisis” voluta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite nel 2008 e il Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale, piattaforma politica sulla sicurezza alimentare, con un segretariato formato congiuntamente da funzionari di FAO, WFP e IFAD.

L’IDLO (International Development Law Organization o Organizzazione per il diritto dello sviluppo) è un’organizzazione intergovernativa dedicata alla promozione dello stato di diritto e delle pratiche di buon governo nei paesi in via di sviluppo, in transizione economica e nei paesi reduci da conflitti armati.In linea con la Dichiarazione di Parigi sull’efficacia degli aiuti, l’IDLO incoraggia i paesi con cui lavora ad assumere la responsabilità del proprio percorso di sviluppo. L’Organizzazione opera a stretto contatto con avvocati, giuristi, legislatori, rappresentanti della società civile, istituzioni pubbliche e private rispondendo a bisogni specifici e sostenendoli perché possano autonomamente contribuire al loro sviluppo nazionale.